Che cos’è Erasmus For Culture?

La Commissione Europea ha designato il 2018 come Anno Europeo del Patrimonio Culturale con il fine di mettere in evidenza il ruolo del patrimonio culturale dell'Europa nel promuovere la consapevolezza di una storia e di un'identità condivise. L’Anno Europeo del Patrimonio Culturale si concentra in particolare sui giovani, che saranno i custodi del nostro patrimonio culturale per le generazioni future, e pone in risalto il suo valore educativo e il suo contributo a uno sviluppo economico e sociale sostenibile. L’Anno Europeo del Patrimonio Culturale promuove inoltre modi intelligenti per preservare, gestire e riusare il patrimonio dell’Europa.

ESN Italia non poteva esimersi dal muoversi di pari passo ideando un nuovo progetto che rientra in toto tra i valori della nostra associazione: love for Europe as an area of peace and cultural exchangeErasmus For Culture, nome attribuito al progetto - sulla falsa riga di Europe For Culture, nome della campagna dell’Unione Europea - si prefigge come obiettivo principale quello di sensibilizzare gli studenti Erasmus sull'importanza della storia e dei valori europei e rafforzare il senso d'identità europea attraverso attività ad hoc volte alla promozione del patrimonio culturale del territorio italiano e delle nostre città/luoghi di appartenenza. È​ un’occasione per le sezioni di ESN Italia di mettere in luce le bellezze culturali della realtà locale offrendo agli studenti internazionali opportunità sempre maggiori e variegate. L'Anno Europeo del Patrimonio Culturale offrirà quindi alle sezioni di ESN Italia e agli studenti internazionali in mobilità molteplici opportunità per comprendere al meglio il presente attraverso un viaggio costante nel passato. Inoltre, ESN International è stata incaricata dalla Commissione Europea di seguire interamente gli aspetti comunicativi della promozione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale verso i giovani, quindi l’attuazione di questo progetto si inserisce appieno anche nell’attività del nostro Network internazionale.

Attività previste sul locale

Per patrimonio culturale si intendono le risorse ereditate dal passato, sotto ogni forma e aspetto, tra cui quelle tangibili (edifici, monumenti, libri, siti archeologici, ecc.) e intangibili (pratiche, lingue, tradizione orale, arte digitale, animazione, video e registrazioni, e così via). Le attività potranno favorire la consapevolezza sulla storia e i valori comuni, rafforzare il senso di appartenenza all’Europa, mostrare i modi per salvaguardare, valorizzare, ma anche riusare e promuovere al meglio il patrimonio culturale europeo in quanto risorsa condivisa.

Le attività che potrebbero essere organizzate dalle sezioni di ESN Italia rientrano nelle seguenti categorie:

1. Visita e scoperta di edifici, monumenti, manufatti, opere d'arte, città storiche, siti archeologici.

È​ riconosciuta come attività culturale sia la semplice visita ad un museo o ad un sito archeologico o ad un’opera d’arte, sia quei progetti di una portata più ampia. Ad esempio:

  • visita a siti o musei - scattare fotografie, realizzare interviste alle guide, al personale del sito archeologico/museo o agli stessi studenti, produrre un video dell'attività. Alcuni musei sono enormi e contengono migliaia di opere, forse troppe per essere assimilate e valorizzate nel corso di una singola visita.
  • chiedere suggerimenti agli Erasmus stessi per visitare altri siti, musei, città storiche.
  • attività promossa dal Ministero delle attività e dei beni culturali e del turismo#DomenicaAlMuseo. Ogni prima domenica del mese è possibile recarsi gratuitamente all’interno dei musei, siti archeologici e monumenti in tutta Italia per trascorrere con gli studenti Erasmus una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale locale e nazionale.

2. Rappresentazioni di tradizioni linguistiche e orali, le arti dello spettacolo, le pratiche sociali e l'artigianato tradizionale.

Si tratta di attività svolte in loco o presso altre città. Ad esempio:

  • Discovery Italy - giornate a contatto con la natura e le tradizioni locali. Visita presso gli istituti agrari delle varie città italiane per dimostrazione, produzione e degustazione di prodotti tipici. Scoperta degli usi e tradizioni della propria o di altre città italiane coinvolgendo le sezioni ESN presenti su quel determinato territorio. Visita ai laboratori artigianali - alcuni tipi di mestieri esposti nei musei (ad esempio la ceramica) sono ancora fabbricati da persone che hanno ricevuto una conoscenza trasmessa di generazione in generazione per decenni e persino secoli. Visitare laboratori artigianali permette allo studente di entrare in contatto e vedere di persona come sono attualmente eseguite le stesse arti tradizionali esibite nei musei. In questo modo possono capire meglio il legame che esiste tra la loro identità, il loro patrimonio (incluso il Patrimonio Mondiale) e l'artigianato locale.
  • Laboratori di lettura interpretativa dei testi - letture a voce alta di scrittori e poeti della letteratura europea. Si potrebbe realizzare anche un’attività didattica bilingue.
  • Laboratori di cucina tipica italiana - Lezioni dimostrative per rilassarsi e ascoltare la narrazione dei piatti preparati, lezioni pratiche per costruire con le proprie mani le portate del menù. In questo modo gli studenti potranno ascoltare la storia di un determinato piatto e scoprire come realizzarlo. Quest’anno inoltre la pizza è stata riconosciuta come patrimonio culturale dell’Unesco. Il know-howculinario legato alla produzione della pizza, che comprende gesti, canzoni, espressioni visuali, gergo locale, capacità di maneggiare l'impasto della pizza, esibirsi e condividere è un indiscutibile patrimonio culturale. I pizzaioli e i loro ospiti si impegnano in un rito sociale, il cui bancone e il forno fungono da “palcoscenico” durante il processo di produzione della pizza.
  • Dibattiti - discutere e riflettere sul significato e sul valore del patrimonio, sulle tecniche necessarie per gestire il patrimonio culturale, i vantaggi e le minacce nascoste dietro il turismo di massa, ecc. Potrebbero essere coinvolte associazioni o enti locali che si occupano di arte e cultura.
  • Gli Erasmus e il teatro - è un evento unico e straordinario che fonde cultura ed integrazione, dove studenti internazionali ed erasmus si mettono in gioco per recitare nella lingua propria o in una straniera, lavorare con scenografia e sceneggiatura, studiare uno specifico testo con attori comprovati, approfondendo svariati temi con professionisti del campo e professori. Esso richiama simbolicamente la presenza degli Erasmus a teatro ma può essere svolto anche in luoghi aperti e meno formali. Questo evento coinvolge attivamente gli studenti e crea degli ambienti in cui tolleranza, entusiasmo e proattività diventano indispensabili per la collaborazione. Diverse culture si fondono, comunicano e lavorano insieme per produrre un risultato unico. Ciò che ne viene è senz’altro maturazione ed un ricordo che resterà nel cuore dell’Erasmus per tutta la vita.

3. Attività culturali legate alla natura - paesaggi, flora e fauna.

Natura e cultura sono ovviamente complementari; l'identità culturale dei diversi popoli è stata forgiata nell'ambiente in cui abitano, e comunemente i più bei monumenti, edifici e siti devono parte della loro bellezza al loro ambiente naturale. Inoltre, alcuni dei più spettacolari siti naturali mostrano il segno secolare dell'attività umana o hanno un significato spirituale, culturale o artistico.

Rientrano nella categoria attività come:

  • Visite didattiche ad aziende agricole, agriturismi, vigneti ecc in cui verranno svolte attività educative “attive”. L'azienda resta una realtà produttiva a tutti gli effetti, la didattica è un'integrazione alle normali attività. L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza sulle attività svolte in queste realtà, coinvolgendo gli Erasmus nella realizzazione di un “prodotto” tipico o in altre attività agricole, come la raccolta di prodotti ortofrutticoli.
  • Visita ai parchi nazionali o mete naturali con attività didattiche.

4. Attività culturali digitali. Ci sono risorse che sono state create in forma digitale (ad esempio arte digitale o animazione) o che sono state digitalizzate come un modo per preservarle (compresi testi, immagini, video, registrazioni).

Riguarda attività da svolgere in loco, senza organizzare viaggi o visite. Ad esempio:

  • Cineforum - ciclo di incontri tematici, a carattere culturale, in cui alla proiezione di un film fa seguito un dibattito. Chiedere suggerimenti agli Erasmus stessi sulle tematiche da affrontare.

Attività previste sul nazionale

Tante sono le iniziative proposte dall’Italia nel 2018 per la promozione della cultura e l’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire ha richiesto la partecipazione di ESN Italia.

Il Consiglio Direttivo di ESN Italia quindi si impegnerà, ove possibile, a partecipare agli eventi che verranno organizzati supportando il lavoro dell’Agenzia e ad informare le Sezioni su tutte le iniziative presenti nel loro territorio.

Infine, a conclusione di questo ciclo di eventi, ESN Italia terminerà il tutto con l’organizzazione dell’Incontro Culturale Erasmus che quest’anno avrà come tema principale il patrimonio culturale. I due principali appuntamenti saranno la Conferenza di apertura e la Flag Parade che probabilmente terminerà con una momento conclusivo di celebrazione della cultura europea e del patrimonio culturale, italiano ed europeo.