STORIA

ESN Italia è stata fondata ufficialmente il 22 ottobre 1994 dai membri delle 7 sezioni più vecchie d’Italia (Siena, Parma, Pavia, Milano, Trento, Bologna, Genova) interessati a creare un’uniformità d’intenti e di un coordinamento delle attività da riprodurre, a livello nazionale, la stessa organizzazione che opera attraverso la rete internazionale. In questi anni ESN Italia ampliato la rete e al momento è composta da 49 sezioni che coprono tutto il territorio nazionale. Sede legale dell’associazione è a Parma, in Via Università 12.

LE SEZIONI

L'attività delle sezioni locali è piuttosto omogenea. In un quadro generale, la maggior parte delle sezioni fornisce a tutti gli studenti internazionali in arrivo un aiuto pratico nei loro primi giorni in scambio. Si tratta principalmente di un servizio di orientamento, aiuto nella ricerca di un alloggio, dare informazioni sui corsi, spiegare le regole accademiche e le attività, così come l'aiuto per risolvere i problemi burocratici. Più tardi, una volta che gli studenti si sentono più a proprio agio con il nuovo ambiente, cominciano le attività sociali. Eventi sportivi, culturali, ricreativi, scambi linguistici, teatro, cinema, serate di musica sono le attività organizzate dalle sezioni. Inoltre numerosi viaggi sono organizzati in tutta Italia, al fine di offrire agli studenti l'opportunità di visitare il paese in maniera divertente e a costi molto economici.

La maggior parte delle sezioni organizza viaggi in altre città dove ci sono sezioni ESN, essendo questa sia una possibilità per gli studenti di scoprire l'intero paese e per i membri del Network di incontrare gli altri membri delle sezioni. Tuttavia, non sono solo viaggi verso le città più rinomate, ma sono organizzate anche gite in spiaggia o le settimane sulla neve, in base alla collocazione geografica della sezione.

Le sezioni ESN italiane lavorano su base volontaria, con circa 25.000 studenti di scambio che soggiornano in Italia ogni anno. Ognuna delle sezioni è un'associazione indipendente e la maggior parte di loro è ufficialmente riconosciuta dalla propria Università, avendo maturato una collaborazione con gli Uffici Relazioni Internazionali, sebbene non tutte le sezioni ricevano lo stesso sostegno.  Nonostante questo, la maggior parte delle sezioni ESN locali sta attivamente collaborando con le loro Università per l'obiettivo comune di fornire agli studenti in scambio un adeguato programma di attività culturali e sociali.

Piattaforma nazionale

La Piattaforma Nazionale italiana si riunisce 4 volte l'anno ed è ospitata, di volta in volta, da una sezione locale di ESN Italia. I temi principali discussi durante la piattaforme nazionali sono: l'elezione del Consiglio Nazionale, l'ammissione di nuove sezioni, la politica di ESN Italia, progetti e partenariati di dimensioni nazionali e internazionali, problemi comuni nelle sezioni (come ad esempio la raccolta di fondi, il reclutamento di nuovi membri, il sostegno da parte dell'Università, ecc..). Tutte le sezioni hanno il diritto-dovere di partecipare attivamente alle Piattaforme Nazionali.

Consiglio Nazionale, Struttura e sviluppi

Il 23 febbraio 2000, ESN Italia diventa un’organizzazione ufficiale, chiamata "ESN Italia", il cui statuto è stato depositato da un notaio dando corpo alla Piattaforma Nazionale con una sede legale e riconosciuta.

Il Consiglio Direttivo è stato inizialmente composto da Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere e Rappresentante Nazionale. Inoltre, è stata introdotta la posizione del Vice Rappresentante Nazionale prima nella Piattaforma Nazionale di  maggio 2006 ed infine riconosciuta ufficialmente nella Piattaforma Nazionale di  settembre 2006. Questa carica è rimasta attiva fino al 2013, quando, nella Piattaforma Nazionale di Lecce (luglio 2013) è stata votata la modifica che ha portato alla nascita di una nuova figura all’interno del Consiglio Direttivo, vale a dire il Responsabile Web e Comunicazione (noto anche come Communication Manager). Il primo Responsabile Web e Comunicazione è stato eletto nella quinta PN del 2013, svoltasi a L’Aquila. Pertanto attualmente il Consiglio Direttivo è composto da Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere, Rappresentante Nazionale e Responsabile Web e Comunicazione. Nel 2007/2008, durante la Piattaforma Nazionale di Ottobre a Parma, che è stata una delle più intense mai viste in Italia, sono stati approvati un nuovo statuto e il regolamento d’attuazione. I maggiori cambiamenti riguardano l'elezione del nuovo Consiglio Direttivo, che avrà luogo ogni anno a dicembre. Il NB (Board Nazionale) entra in carica ufficialmente in occasione della prima Piattaforma Nazionale dell'anno. Questo ha risolto il problema della corrispondenza e della chiusura provvisoria del bilancio. Un nuovo organismo è stato inoltre introdotto, denominato "Collegio dei Garanti" (sorta di Advisory Board), composto da tre persone (di solito ex studenti ed ex membri del NB) che vigilano sull’operato del Board nazionale e sull’operato dei soci del Network.

Grandi successi, eventi nazionali ed internazionali e progetti organizzati da ESN Italia

Negli ultimi 15 anni, ESN Italia ha realizzato molti incontri interessanti, eventi e progetti a livello nazionale ed internazionale: Nella primavera del 2001, ESN Italia si è presa cura di organizzare la prima Southern European Platform (SEP) di Siena, un incontro di  tutte le sezioni di ESN dell'Europa meridionale, il cui principale scopo è stato quello di discutere e risolvere i problemi più comuni di queste sezioni.

Quello stesso anno, è stata organizzata la prima Sunweek da ESN Palermo. Questo evento è l'attività estiva di Erasmus Student Network International che ha ricevuto il riconoscimento ufficiale durante l’AGM svoltasi a Lugo in Spagna nel 2001, con un grande riscontro positivo da parte delle istituzioni locali ed europee. Una settimana di interscambio socio-culturale, con  visite ai luoghi più rappresentativi della Sicilia, feste, workshop ed incontri ufficiali con le autorità e le istituzioni hanno luogo ogni giorno. L'obiettivo è quello di valorizzare e promuovere le risorse dell'isola da un punto artistico, culturale e paesaggistico.

Nell'aprile 2002, ad Assisi, ESN Italia ha avuto il suo primo Evento Nazionale, un incontro di tre giorni che ha coinvolto oltre 250 persone, i rappresentanti delle sezioni italiane e numerosi studenti Erasmus provenienti da tutta Europa e in scambio in Italia. La manifestazione è stata un'esperienza meravigliosa e da allora ha avuto luogo su base annua. L'anno successivo, l'evento è stato aperto leggendo una dichiarazione scritta da parte del Presidente della Commissione europea, Romano Prodi, sull'importanza del programma Erasmus. Da allora, ogni anno a maggio, una delle sezioni italiane del Netowrk ESN organizza quello che è diventato il più grande evento Erasmus dell'anno. Oggi, siamo a oltre 2.000 studenti Erasmus, provenienti da tutta Europa, che si incontrano per un weekend di sole, mare, musica, divertimento e scambio culturale.

Il Cultural Medley 2002 è stato organizzato dalle cinque sezioni di Milano e dalla sezione di Castellanza ed ha avuto luogo a Milano dal 14-18 novembre coinvolgendo più di 100 persone dalle sezioni di ESN International e ESN Italia.

Nel 2003, un nuovo progetto è stato proposto e organizzato da ESN Cosenza: il Progetto Magellano (magellanoproject.com), un viaggio in giro per l'Europa al fine di realizzare un reportage sulla vita ESN. Il viaggio è iniziato nel febbraio 2003 e il primo passo è stato l'AGM 2003 svoltasi a Siena (27 Febbraio-2 Marzo), che ha ospitato più di 350 studenti delegati delle sezioni di ESN International. Il Progetto Magellano è stato sviluppato in collaborazione con la Commissione Europea, l'Unione Europea e diverse istituzioni regionali e nazionali. Un team di 10 persone e 2 autisti hanno viaggiato in 15 paesi diversi dell'Unione Europea, introducendo il fantastico mondo dell’Erasmus ed il lavoro di Erasmus Student Network. Il Progetto Magellano ha celebrato la pubblicazione di Appunti di Viaggio ("Note di viaggio"), un libro scritto dal team di giornalismo Magellano Project. Inoltre, sono stati realizati dei dipinti, una mostra fotografica, ed è stato pubblicato un altro libro che tratta di storie, culture e tradizioni di ogni luogo visitato durante il Progetto Magellano. La conferenza finale per i partecipanti del progetto si è svolta in Calabria il 21-27 Luglio. L'incontro è stato strutturato in quattro fasi distinte: la riunione dei delegati delle sezioni, la riunione dei Rettori, la riunione del giornalista e la riunione per la promozione della regione.

Nel 2004, ESN Trento ha organizzato il primo evento invernale di ESN Italia: l’ ESNow. Fai della Paganella è stato il luogo scelto che ha  ospitato 150 studenti in scambio. I partecipanti hanno ricevuto uno skipass di 4 giorni e hanno trovato sistemazione in un hotel vicino agli impianti di risalita. Oggi, l’ESNow è diventato l’evento italiano Erasmus invernale. 4 giorni in montagna, dove i partecipanti possono sciare, prendere il sole e divertirsi tutti insieme.

Sempre nel 2004, dal 7 all’11 aprile, durante la settimana santa, sono state organizzate da ESN Palermo i primi Giochi Olimpici Erasmus in collaborazione con il CONI, l'Università di Palermo, la Regione Sicilia, da Provincia di Palermo, il Comune di Palermo - Dipartimento del Turismo, Comunicazioni e Trasporti . Hanno partecipato 300 studenti europei da Estonia, Slovenia, Polonia, Svizzera, Portogallo, Repubblica Ceca, Ungheria e Italia.

Nel 2005, sempre ESN Palermo organizza la SEP (6-9 ottobre 2005), ospitando i membri delle sezioni ESN provenienti da Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, Francia , Marocco e Cipro. Nel 2005, un importante riconoscimento viene dato ad una sezione di ESN Italia: è ESN-ASSI Parma che durante l’AGM di Gdansk (Polonia) viene premiata come Best Section of the year, a testimonianza di come le sezioni italiane sappiano lavorare in maniera produttiva.

Diversi eventi internazionali hanno avuto luogo in Italia nel 2006/2007, compreso la Bocconi Summer Factory, evento organizzato da ESN Milano Statale, con l'aiuto di AEGEE Milano e le altre sezioni ESN di Milano (ESN Milano Cattolica e ESN Politecnico Milano), dal 16 al 22 luglio a Milano, ed il CNR di Teramo (14-17 settembre).

L'anno 2007 è stato caratterizzato dalle celebrazioni del 20 ° anniversario del progetto Erasmus. Venti di ErasmusEvento Nazionale Erasmus 2007 di Capovaticano e 20erasmus @ Roma sono stati gli eventi celebrati in Italia che hanno avuto come tema centrale questo anniversario, occasione utile per riflettere l'importanza dello scambio culturale tra i giovani studenti europei. Venti di Erasmus è stato un evento che ha avuto luogo all'inizio di maggio a Bologna e Rimini, con un totale di quattro giorni di tavole rotonde, divertimento, sport, mare, arte, concerti, discoteca, incontri con ministri, attori e comici. È stato organizzato in joint-venture con il Ministero della Gioventù, la Protezione Civile, e le istituzioni di governo locale. ESN Bologna e ESN Rimini sono state incaricate del coordinamento e della logistica, per conto di ESN Italia. L’evento ha visto la partecipazione di circa 2.000 studenti. 20erasmus @ Roma è stato organizzato alla fine di maggio a Roma da ESN Roma ASE e ESN Roma Tre. Il campus era pieno di stand, artisti di strada, concerti e tutto il giorno. I partecipanti hanno inoltre apprezzato il tour della città e il Van ESN!

Nel 2008, il primo ufficiale ESN Alumni Meeting (EAM) ha avuto luogo a Siena (30-31 maggio 2008). Più di 20 partecipanti provenienti da 7 paesi (Svizzera, Belgio, Italia, Repubblica Ceca, ecc) hanno preso parte alla riunione. 

Ma il 2008 è soprattutto l’anno che ha visto nascere l’ICE (Incontro Culturale Erasmus), che ha avuto luogo a Roma, il 7-9 Novembre, 2008. Hanno preso parte all’evento quasi tutte le sezioni italiane. Circa 1.000 partecipanti riuniti nella capitale per celebrare il 15° compleanno di ESN Italia. Il Comitato Organizzatore ha allestito una conferenza d’apertura, con i rappresentanti istituzionali, ed ha cercato di allietare il soggiorno dei partecipanti organizzando una caccia al tesoro per le vie della capitale.

Sempre lo stesso anno, SWEP (South West European Platform) ha avuto luogo a Milano (23-26 ottobre). Nata dalla SEP, divisa in SWEP e SEEP (South East European Platform), l’evento riunisce delegati di Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Malta e, nel 2008, è stato organizzato, per la prima volta in Italia, dalla sezione locale di Milano Statale.  L'evento è iniziato con una visita guidata della città conclusa da una visita a “L'ultima cena”, il dipinto famoso ed enigmatico di Leonardo Da Vinci. Il programma ha compreso anche una cena tipica italiana, un aperitivo in pieno stile milanese, un’Eurodinner ed il Tram Party. 

ESN Reggio Calabria ha organizzato il Cultural Medley 2008 dal 21 al 25 agosto 2008. Il programma della manifestazione ha incluso escursioni ai siti storici più belli e alle spiagge più belle del territorio reggino. L’evento ha visto la partecipazione di ESN Turchia in collaborazione con ESN Reggio Calabria..

Nel 2008/2009, ESN Italia ha lanciato un concorso nazionale di video chiamata, Un Erasmus per Viaggiare, che ha permesso agli studenti internazionali di esprimere la dimensione del viaggio attraverso i loro video.

Due grandi successi sono stati raggiunti nel 2008/2009: ESN Italia entra ufficialmente all’interno del Forum Nazionale Giovani, membro italiano del Forum europeo della gioventù. Ed il 14 febbraio 2009 ESN Italia inaugura il suo primo ufficio nazionale a Roma.

Nel 2009, il Village ESN ha avuto luogo: studenti internazionali provenienti da tutta Europa si sono incontrati in un luogo in Italia per scoprire la cultura e le tradizioni del luogo. In questa prima storica edizione i partecipanti sono stati divisi in coppie: uno aveva il ruolo di giornalista e l’altro di fotografo, in modo da poter stilare un report  del luogo secondo quanto percepito dai singoli giovani europei.

Nel 2009, il progetto Erasmus on the Road (ontheroad.esn.it) è stato allestito dal Consiglio Direttivo allo scopo di coinvolgere le sezioni italiane nella celebrazione del 15 ° compleanno di ESN Italia. Due automobili FIAT, partner del progetto, “brandizzate” ESN, hanno fatto visita a circa 20 città italiane  e 27 atenei, al fine di promuovere ESN e capire le peculiarità dei programmi di scambio nelle diverse Università. Ad ogni tappa del tour, un piccolo evento ESN è stato organizzato dalla sezione di accoglienza con l'obiettivo di promuovere la mobilità dei giovani e rafforzare i rapporti con le università e potenziali sponsor. Un concorso fotografico ha preceduto l'evento e le immagini selezionate sono state esposte in ciascuna città, mostrando come l'Italia è vista e percepita dagli studenti Erasmus. Il progetto è stato realizzato grazie al patrocinio del Ministero della Gioventù, della Commissione Europea, del Parlamento Europeo, dell’Università Roma La Sapienza e dell’Università Roma Tre. La Guida ESN Italia, output del progetto Erasmus On The Road, contiene informazioni pratiche per lo scambio di prospettive e gli studenti internazionali, e include le informazioni sulle sezioni ESN in Italia, le esperienze di ex studenti di scambio con la cultura e le tradizioni italiane, una descrizione della città, ma anche informazioni riguardo l'università e le sue strutture.

Dopo il terremoto che ha colpito la città e la provincia de L'Aquila il 6 aprile 2009, ESN Italia ha iniziato una raccolta di fondi per ESN L'Aquila. È stato aperto un conto corrente bancario per raccogliere le donazioni e mostrare il sostegno a ESN L'Aquila, il cui ufficio è stato distrutto dai terremoto. Molte donazioni sono state fatte anche dalle sezioni ESN in tutta Europa. ESN Italia ha anche aiutato ESN L'Aquila per la produzione di merchandising  al fine di facilitare la raccolta fondi.

Nel mese di ottobre 2009, ESN Italia ha organizzato l’ "Incontro Nazionale Giovanile", meeting in cui si è discusso circa il riconoscimento dell'istruzione non formale e del valore della stessa come strumento per nuove opportunità di lavoro. Durante i workshop pomeridiani, sono stati affrontati i temi delle possibilità di lavoro all'interno delle Istituzioni Europee e le potenzialità del programma Youth In Action. Infatti, il seminario è stato organizzato nel quadro della azione 5.1 dello stesso programma.
L’ICE 2009 (Incontro Culturale Erasmus) si è svolto a Roma il 14-16 novembre 2009. Questa edizione ha registrato la partecipazione di quasi 2000 studenti Erasmus da 25 sezioni in tutta Italia. Durante l’evento è stata allestita una conferenza riguardante il PRIME (Problems of Recognition In Making Erasmus), progetto di ESN International, cui hanno partecipato esponenti della Rappresentanza della Commissione Europea, dell’Agenzia  LLP e della Università di Roma La Sapienza. Sono state organizzate diverse visite guidate per permette ai numerosi gruppi di studenti di vedere i monumenti più importanti della capitale italiana. 

Inoltre altre due conferenze PRIME locali sono state organizzate nel 2009, una a Parma ed una a Padova.

Proprio Padova fa affacciare di nuovo ESN Italia nel mondo di ESN International nel 2010, con l’organizzazione della SWEP, che si svolge per la seconda volta in Italia, dopo l’edizione milanese del 2008. La SWEP di Padova apre una nuova epoca di eventi internazionali per conto del nostro Network. Il 2010 è, inoltre un anno molto importante. Per la prima volta ESN Italia supera il numero di 40 sezioni. Il Network cresce sempre di più. L’anno si conclude in bellezza con ESN Milano Statale che organizza per la prima volta in Italia il Council of National Delegates (CND), secondo evento di importanza del Network di ESN International.

Nel 2011 è la volta di Parma che, in occasione dei suoi 20 anni, organizza in settembre un Alumni Meeting che vede la partecipazione di circa 50 esners provenienti da tutta Europa. E in dicembre è la volta della più antica sezione del Network, Siena, ad ospitare il CND.

Il biennio 2011-2012 è molto prolifico per quello che riguarda la nascita di nuove sezioni. Dalla PN di Palermo (luglio 2011) a quella di Foggia (luglio 2012) vedono, infatti, la luce le sezioni di Venezia, Bergamo, Chieti-Pescara, Trieste, Salerno, Ferrara, Salento (Lecce) e Milano Cattolica che “rinasce” con la denominazione Milano UniCatt. Quello che era partito come un’associazione di 7 sorelle è diventato ora un Network di 49 splendide realtà.

Il 2013 è l’anno da ricordare per quel che concerne gli eventi internazionale. ESN Italia raggiunge il poverissimo. Si parte in marzo con l’Alumni Medley, organizzato dagli Alumni di ESN Italia in collaborazione con ESN Polonia e che si svolge a Cracovia. In autunno l’obiettivo è puntato su Catania, sede dell’ultimo Cultural Medley di ESN International. Ottobre è il mese che vede il Council of National Rapresentatives (CNR) fare tappa a Firenze. Anche questa è una prima volta dopo anni. E la splendida cornice del David di Michelangelo e dei monumenti del capoluogo toscano ospitano così i rappresentanti delle 36 nazioni del Network nazionale, in rappresentanza di quasi 500 università. ESN cresce anche al di fuori dei nostri confini. Dal 24 al 27 ottobre, Parma ospita la SWEP. È un evento che vede circa 130 membri in rappresentanza delle 5 nazioni appartenenti all’area del sud ovest e che raggiunge il gradimento di tutti, tanto da finire al secondo posto come evento dell’anno 2013, superato solo dal CNR di Sofia (Bulgaria).

Il quinto evento internazionale è la ciliegina sulla torta e si svolge nel 2014. Dopo 11 anni, l’Annual General Meetig torna in Italia. È Milano ad aggiudicarselo, nella precedente edizione di Maribor. E così l’aprile meneghino si traveste di Europa con tanto di abbraccio degli oltre 700 partecipanti al Duomo e l’intervento nella cerimonia di apertura della Ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca, On. Stefania Giannini, nella conferenza d’apertura dell’evento.

Nel 2014 c’è un’altra prima volta. Quella di ESN Trento che dopo aver ospitato per 2 anni il Summer Camp, si apre ad International, ospitando l’edizione autunnale dell’Eduk8, validissimo evento di formazione che vede molti giovani esners sulle dolomiti nel mese di settembre.

A novembre dello stesso anno, ESN Italia entra in Parlamento. Lo fa con l’ICE, la cui conferenza d’apertura si svolge presso la Sala Aldo Moro del Palazzo di Montecitorio. Il tema è quello dell’Europa, ma la conferenza è anche il momento ideale per parlare di #GenerazioneSenzaVoto, progetto nato nel 2013 che si basa sulla possibilità di voto agli studenti in mobilità e che trova il proprio successo nell’approvazione dell’Italicum, nuova legge elettorale voluta dal Governo Renzi.

È un passo avanti importante per il Network, che si conferma valido interlocutore delle istituzioni anche in questo 2015. C’è l’Expo e noi siamo presenti.