Era il lontano novembre 2006, quando alcuni studenti universitari, di rientro dall’Erasmus, hanno voluto ricreare a Modena lo stesso clima che avevano trovato all’estero: un ambiente multiculturale, in cui un gruppo di ragazzi aiutava gli studenti internazionali ad ambientarsi in una città nuova e sconosciuta. 

Così ha inizio la storia di ESN Modena.

Con il sostegno di Unimore, l'associazione nel 2008 è entrata ufficialmente a far parte della grande famiglia di ESN Italia, in cui pian piano è cresciuta cresciuta.

I ragazzi di ESN ENEA Modena sono il punto di riferimento nelle città di Modena e Reggio Emilia per gli studenti internazionali e un enorme aiuto per gli italiani che tornano da un programma di scambio contro la Post-Erasmus Syndrome. All'interno di ambiente di incontro multiculturale, organizzano progetti e attività a supporto degli Erasmus, quali tandem linguistici, eventi sportivi, culturali e di sensibilizzazione, feste e gite. Nel novembre 2017 hanno ospitato la III Piattaforma Nazionale di ESN Italia e, sul piano nazionale, sono ideatori e promotori dell'app #Papaya, attraverso il quale aiutano gli Erasmus già prima del loro arrivo, facilitando l’integrazione con i loro nuovi compagni di avventure.