Giorgio Graziotti, nato il 31 dicembre 1990, è stato il primo studente Erasmus diversamente abile dell’Università degli studi della Tuscia.

Laureato in filologia moderna, Giorgio partecipa al progetto Erasmus presso l’Universidad de Sevilla nel 2012, un’esperienza che gli cambia la vita. Infatti, nel 2014 decide di mettersi di nuovo in gioco partendo per il progetto Placement presso il Centro Español de Documentación sobre Discapacidad di Madrid e nel 2015 lavora come redattore per l’agenzia di stampa Servimedia nell’ambito del programma Erasmus Plus.

Nel 2013, in occasione del Festival d'Europa organizzato da LLP-INDIRE, MIUR-Isfol, riceve il Premio speciale per il coraggio.

 

Durante l'inaugurazione dell'anno scolastico 2013-2014 al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Presidente del Senato Piero Grasso, è stato il rappresentante Erasmus per quanto riguarda l'esperienza d'eccellenza nell'ambito di un progetto di mobilità.

 

Con l’amico fraterno Fortunato Licandro, ha scritto a quattro mani il suo romanzo autobiografico ¡QUE FUERTE! Diversamente Erasmus (Avagliano Editore), un diario di viaggio ironico e profondamente toccante che racconta le paure, le speranze e le scoperte di uno studente che affronta l’esperienza che ha già cambiato la vita a tanti altri ragazzi. Ma per lui la sfida sarà molto più grande: oltre a lasciare la sua quotidianità e le sue certezze, Giorgio dovrà fare i conti con la sua disabilità in un Paese straniero che imparerà ad amare, nonostante le continue prove che dovrà affrontare, avendo sempre in testa il suo motto Carpe Diem.