Spotlight

We're the future! - #GenerazioneSenzaVoto


#GenerazioneSenzaVoto nasce da una situazione legislativa particolare: i cittadini italiani che si trovano temporaneamente in un paese straniero nell’ambito di un programma di mobilità internazionale non possono votare dall’estero in occasione delle elezioni politiche. Questa situazione discrimina gli studenti erasmus rispetto a coloro che invece, sempre cittadini italiani, risiedono all’estero e a differenza dei primi possono, secondo la legge italiana, votare presso le sedi diplomatiche.  Attraverso quest'iniziativa, che gode del supporto degli enti locali e delle Università, ESN Italia si propone di raccogliere le 50.000 firme necessarie per poter presentare una proposta di legge ad iniziativa popolare. Scarica il modulo QUI.

Last News

ESN Italia presente al Festival d'Europa


Torna l’appuntamento con il Festival d’Europa, rassegna di eventi promossa dall’Agenzia Nazionale Erasmus+/Indire che si svolgerà dal 6 al 9 maggio a Firenze.

Anche quest’anno Erasmus Student Network Italia sarà tra gli ospiti dell’evento, promuovendo in particolar modo la nuova edizione di Erasmus in Schools che ha visto nuovamente le sezioni italiane, dislocate su quasi tutto il territorio nazionale e con sede nei principali atenei, diventare parte attiva nel processo di promozione dei programmi di mobilità europea mediante incontri organizzati all’interno delle quarte e quinte superiori in cui gli studenti Erasmus stranieri hanno avuto la possibilità di entrare in contatto per la prima volta con il mondo dei liceali italiani.

L’appuntamento è venerdì 8 maggio alle ore 10:30 presso la Sala delle Leopoldine in Piazza Tasso a Firenze. Nel corso dell’intervento, si svolgerà una vera e propria visita Erasmus in Schools con la partecipazione di alcuni studenti Erasmus alla quale assisteranno alcune classi fiorentine. 

A seguire la proiezione in anteprima nazionale del documentario "Life in Motion" realizzato da ESN Italia, con il supporto dell'Agenzia Nazionale Erasmus+/Indire. Il progetto racconta attraverso le storie dei suoi protagonisti come la mobilità sia un vero e proprio stile di vità. 

Buon 1 maggio


ESN Italia si unisce ai festeggiamenti per il Primo maggio.

Al di là delle – controverse – origini storiche della ricorrenza, ciò che importa oggi è ricordare i lavoratori.

I lavoratori sono i giovani come noi, che si affacciano speranzosi ad un mondo che sembra dare poche opportunità, sono quelli che da trent'anni ogni mattina si recano nello stesso posto di lavoro, sono quelli che per lavoro se ne sono andati, sono quelli che per lavoro sono tornati.

I lavoratori sono tutti coloro che impiegano parte di sè e del proprio tempo per uno scopo che non è solamente personale.

Perchè il lavoro non è solo fonte di reddito. Il lavoro è ciò che fa sì che ognuno di noi possa mettere le proprie capacità, le proprie abilità, le proprie passioni al servizio di qualcosa di più grande di cui fa parte: la comunità. Quella stessa comunità che deve garantire alla persona del lavoratore una degna tutela.

In questi anni di crisi del mercato del lavoro e di grandi discorsi politici e normativi sui contratti di lavoro, ESN Italia, vicina ai giovani a cui si rivolge con il suo operato e alle loro difficoltà, vuole oggi ricordare un principio fondamentale: lavorare è un diritto, lavorare è un dovere.

Lavorare è il diritto di ognuno di noi di poter esprimere se stesso, lavorare secondo e al meglio delle proprie possibilità è un dovere che ognuno di noi ha nei confronti della società di cui fa parte.

ESN Italia ricorda il 25 aprile, Giornata della Liberazione


Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l'occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine

Il 25 aprile 1945, un piemontese che sarebbe diventato il settimo Presidente della Repubblica Italiana, allora membro della giunta militare del Comitato di Liberazione Nazionale, proclamava così a Milano lo sciopero generale.

Sandro Pertini si rivolgeva ai cittadini, ai lavoratori, al popolo italiano.

Perchè nei giorni che seguirono non furono gli eserciti a vincere la guerra, fu il popolo italiano, fu la sua voglia di libertà.

Il 22 aprile 1946, l'Italia ancora monarchica approvò la legge che istituiva il 25 aprile come “Giornata della Liberazione”, “A celebrazione della totale liberazione del territorio italiano”.

L'Italia si liberava dal nemico: l'oppressione, il totalitarismo.

Pochi giorni dopo l'Italia, unita, votava per divenire Repubblica. 

A  settant'anni dagli accadimenti, può sembrare un po' anacronistico e retorico ricordare la Giornata della Liberazione.

Non è così, dobbiamo ricordare oggi questa giornata e non dobbiamo dimenticare il sacrificio di coloro che, indipendentemente dal colore politico, morirono per darci la libertà.

Giornata Mondiale del Libro: ESN Italia supporta #ioleggoperché


Si celebra oggi, come ogni 23 aprile, la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore. L’evento è patrocinato dall’UNESCO e ha come obiettivo quello di promuovere maggiormente il piacere della lettura.

La data scelta non è casuale. Il 23 aprile del 1616 sono morti, infatti, tre importanti scrittori: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l'inglese William Shakespeare(1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616). 

Altra coincidenza vede il 23 aprile celebrare la festa di San Giorgio, patrono di Barcellona e della Catalogna. Secondo una tradizione di origine medioevale nel corso di questa giornata ogni uomo regala una rosa alla sua donna; da qui la nascita dell’usanza dei librai della Catalogna di regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile.

In Italia quest’anno la Giornata coincide con la campagna evento di #ioleggoperche promossa dall’AIE (Associazione Italiana Editori). Sono stati stampati 24 libri in 240 mila copie e affidati ad un piccolo esercito (30 mila) di messaggeri: donne, uomini e ragazzi, studenti che si sono iscritti sul sito #ioleggoperché. Questi nella giornata di oggi cercando di scovare lettori a cui affidare i libri, invogliando le persone a riscoprire così la lettura.

Instagram



EXPO - Milano 2015


Scopri FIAT Likes U



Podcast



@ESNItalia

RT @Julius_ICEsar: It's time to vote for your favorite video in the ESPRESSiOn ICE contest on @ESNITALIA @YouTube channel http://t.co/vI4AU
How I did on Twitter this week: 10 New Followers, 28 Mentions, 205K Mention Reach. How'd your week go? via http://t.co/n71cI5u0VX
Su @gonews_it si parla di #GenerazioneSenzaVoto grazie a supporto di @rossipresidente. #Erasmus http://t.co/qbO3aat7u9
Here is Lèo's video from Genova! If you like it and want her to win, then vote for her on youtube! #ICE2014 http://t.co/YlyQWh77DP
Ho aggiunto un video a una playlist di @YouTube: http://t.co/YlyQWh77DP Lèo's ESPRESSiOn